giovedì, 08 marzo 2012 ore 13:00 (UTC+1)

Donne tra casa e ufficio

Come affrontare una migliore organizzazione?

In sintesi

  • La consulenza
  • Giovedì 8 marzo 2012
  • Ore 13:00

Leggi

di Antonio Bolzani

L’8 marzo, festa o, meglio, giornata della donna, non è una sorta di San Valentino un po’ meno romantico e sdolcinato, o un evento mediatico-commerciale, o ancora un’occasione per regalare mimose alle propri mogli o fidanzate in modo automatico e secondo un rituale oramai svuotato dei suoi più importanti contenuti e significati. No, l’8 marzo, ricorda episodi storici, storie vere e altamente simboliche: le lotte delle donne lavoratrici che all’inizio del Novecento richiedevano degli elementari diritti sindacali. Oggi, tra le parole chiave della giornata internazionale della donna, sono ancora e più che mai attuali vocaboli come diritti, rivendicazioni, aspirazioni, lavoro, uguaglianza e parità. Proprio partendo da queste parole, nella consulenza odierna daremo spazio alle domande e alle riflessioni soprattutto delle donne, sempre costrette, spesso tra mille difficoltà, a far conciliare la vita privata e domestica con quella professionale e lavorativa: a che punto siamo, ad esempio con l’organizzazione e la pianificazione dei tempi parziali per le donne? Le donne riescono sempre a far convivere tutte le incombenze casalinghe con l’attività professionale fuori casa? Cosa c’è ancora da fare nell’ambito della parità salariale e nel campo dei diritti in caso di gravidanza e maternità? Come ci si può difendere dai licenziamenti e dal mobbing? Le aziende sono dotate di servizi per andare incontro alle esigenze delle mamme e di strutture adeguate come ad esempio gli asili-nido? Le donne oggi sono ancora discriminate e penalizzate da disparità salariali e di trattamento, magari legato al merito? Una migliore organizzazione del lavoro deve coinvolgere tutti, donne e uomini, e la “conciliazione” famiglia-lavoro non deve essere un affare riservato esclusivamente alle donne. Sulla scia di questi interrogativi e di queste considerazioni e in particolare sui ritardi giuridici e culturali che si devono ancora colmare per dar seguito alle legittime rivendicazioni, speranze e aspirazioni delle donne-mamme-casalinghe attive anche professionalmente, nella consulenza “Usi e consumi” due avvocatesse offriranno la loro esperienza di esperte e daranno qualche utile e prezioso consiglio: in studio saranno presenti Marilena Fontaine, responsabile dell’Ufficio della legislazione e delle pari opportunità della Cancelleria dello Stato, e Raffaella Martinelli, responsabile del Consultorio giuridico donna e lavoro.

Ascolta

Proprietà audio
Donne, tra casa e ufficio: cosa rimane da fare per una miglior organizzazione famiglia-lavoro?

08.03.2012

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo