domenica, 20 novembre 2011 ore 09:00 (UTC+1)

La religiosità popolare tra usanze e tradizioni di paese

Il Convento Santa Maria di Bigorio e le pratiche e i riti religiosi in Capriasca e Val Colla

In sintesi

  • La Domenica popolare
  • domenica 20 novembre
  • ore 09:00

Leggi

di Antonio Bolzani

Tra i temi in sommario nella "Domenica popolare" di domenica 20 novembre 2011 spicca la religiosità popolare con le pratiche, le usanze e i riti che si sono tramandati nel corso degli anni nei paesi delle valli attorno a Lugano. L’Archivio Audiovisivo di Capriasca e Val Colla, che si occupa della salvaguardia del patrimonio orale e fotografico della regione, ha  infatti realizzato una ricerca riguardante i riti religiosi e il Convento di Bigorio. Illustreranno e spiegheranno questa ricerca Nicola Arigoni Giovanna Ceccarelli, collaboratori scientifici del Centro di dialettologia e di etnografia del DECS. Gli obiettivi del progetto sono stati quelli di indagare un campo della storia culturale locale che è molto cambiato nel corso degli anni, così da poter salvare quelle testimonianze e quelle immagini che raccontano e mostrano usanze e riti oramai scomparsi. La ricerca si è infatti svolta su due campi in particolare: la raccolta di materiale orale e di materiale fotografico. Fondato nel 1535, il Convento di Bigorio ha assunto negli anni una importanza capitale nella vita religiosa della Capriasca e delle terre limitrofe; l’attaccamento degli abitanti di queste terre al sacro monte si può ben vedere nella copiosa partecipazione ai festeggiamenti per il Quattrocentesimo dalla fondazione del Convento, di cui rimangono immagini che chiariscono in modo evidente quale fosse l’amore e la fede che spingevano le donne e gli uomini a recarvisi. Lo stesso attaccamento si evidenziò anche nei giorni successivi all’incendio, avvenuto nel febbraio del 1987, quando con spirito comunitario gli abitanti e i Comuni si impegnarono negli aiuti per far fronte alla catastrofe avvenuta. Proprio i rapporti della popolazione con il Convento e i frati di Bigorio costituiscono una parte importante di questo lavoro che si basa sulla registrazione di interviste che hanno come filo conduttore e denominatore comune la vita e la pratica religiosa nei suoi più vari aspetti. Per procedere in questa raccolta si è allestita una scaletta da proporre agli informatori seguendo il calendario liturgico che riunisse i vari temi comuni ai paesi di tutta la regione, adattandola in seguito alle diversità e alle specificità che possono essere presenti tra paese e paese. Si è venuta così a creare una ideale storia minuta, vista dal basso, della religiosità popolare. Dalla ricerca emerge che Tesserete ha svolto e svolge il ruolo di polo religioso per la media Capriasca ma anche nei paesi facenti parte della pieve Capriasca -di rito ambrosiano- sono presenti delle tradizioni religiose particolari e tipiche di alcuni villaggi. Le interviste oltre che alle pratiche religiose celebrate nelle solennità, si sono concentrate anche sulla presenza e sul funzionamento delle diverse associazioni religiose presenti nella regione, quali la confraternita del SS. Sacramento e quella di San Luigi a Tesserete e della Madonna del Carmelo a Sala Capriasca, i crociatini, i rosarianti, le figlie di Maria e Azione Cattolica.

La “Domenica popolare” darà anche spazio sia alle vostre dediche in diretta sia a due consolidate rubriche. Nei “Territori d’autore” Roberto Bernasconi ci proporrà un breve racconto dello scrittore Francesco Chiesa. L’illustre e autorevole personaggio del passato che ci descriverà Tiziano Tommasini sarà questa volta l’avvocato Brenno Bertoni, uno dei politici ticinesi più importanti della storia che visse a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento. Fu tra l’altro attivo a Berna dapprima come consigliere nazionale dal 1914 al 1920 e poi come consigliere agli stati dal 1921 al 1936 e fu un difensore dell’italianità del Ticino. Tra l’altro il bleniese Bertoni era cognato di Francesco Chiesa.

Antonio Bolzani vi aspetta domenica 20 novembre 2011 a partire dalle 09.00 e se non riuscirete ad esserci vi ricordiamo che nel nostro sito della Rete 1 potrete ritrovare e riascoltare tutte le puntate della “Domenica popolare”.



Ascolta

Proprietà audio
La religiosità popolare tra usanze e tradizioni di paese

La Domenica popolare, 20.11.2011 -

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo