giovedì, 19 febbraio 2009 ore 17:44 (UTC+1)

Eliana Bouchard a Furbo chi legge

19 febbraio 2009

Leggi

La copertina di 'Louise, canzone senza pause'

Eliana Bouchard, autrice di Louise, canzone senza pause -opera prima pubblicata da Bollati Boringhieri e premio selezione Campiello 2008- è al centro di quest'edizione di Furbo chi legge per parlarci del suo romanzo.

Louise (1555-1620), durante la strage della notte di san Bartolomeo dell’agosto 1572, perde il padre, Ammiraglio Gaspard de Coligny, il marito, un numero imprecisato di amici, di parenti e scappa rocambolescamente alla morte.
Consapevole dell’aspro privilegio riservato ai sopravvissuti dedica la sua lunga vita a resistere attivamente per non perdere la sua identità. Una fede magnifica la guida insieme al motto che condivide con il secondo marito, Guglielmo il Taciturno: «Non c’è bisogno di sperare per intraprendere né di riuscire per perseverare». Insieme per un tempo tragicamente breve, disegnano l’abbozzo di un luogo in cui la coscienza di ciascuno sia libera di esistere, mentre sullo sfondo le lotte di religione sconvolgono l’occidente d’Europa. Ma Louise, costretta nuovamente all’esilio, guarda avanti senza cedere a quanto non la convince e nell’intreccio fra vita privata e ruolo politico rivela una visione del mondo anacronistica. Nella sua ricerca strenua del bene comune, rappresenta al meglio le radici femminili dell’Europa.

Ascolta

Proprietà audio
Eliana Bouchard

19.02.2009

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo