lunedì, 15 febbraio 2010 ore 21:28 (UTC+1)

Miracolo a Sanremo

Voci: chi ce l'ha ce l'ha

Leggi

di Daniele Oldani

Antonella Clerici
(foto Keystone)

La Clerici in realtà è Morgan travestito?
Il Principe Emanuele Filiberto ci ripensa e invece di cantare, balla?
A Sanremo non si sente più parlare di polemiche? Non ho parlato di rivoluzione, ma di miracolo... In quale altro modo esprimere la mia - positiva - sorpresa dopo l'ascolto delle canzoni?
Signore e signori, il Festival di quest'anno propone buone canzoni, ottimi interpreti e anche un po' di ritmo ed energia che non guasta. Chiaro, la questione non riguarda tutti e quindici i concorrenti, ma da un primo ascolto possiamo trarre qualche buona indicazione che condivido con voi.

Irene Grandi - prima artista ad esibirsi al 60esimo Festival di Sanremo - ci offre una ventata di energia e vitalità e la sua Cometa di Halley ha tutte le carte in regola per farsi ricordare; Arisa è simpaticamente svampita come l'anno scorso, ma le Sorelle Marinetti dietro di lei e il ritornello della canzone sanno toccare le corde giuste della simpatia; Scanu sogna, D'Angelo chiede orgoglio al suo sud, mentre Cutugno si lancia verso sonorità molto alte - attento Toto - con una bella ma impegnativa canzone d'amore. Cristicchi - lo dico? Lo dico... è il mio preferito - si presenta con una giacca militare, salta, balla, ironizza e convince con una bomba di canzone mentre Malika Ayane ci fa sognare con la sua voce avvolgente e unica; Povia, di fatto, non fa polemiche ma solo tenerezza, Ruggeri è un signore del pop rock e propone una canzone che si fa ricordare al primo ascolto, Noemi ci ricorda Mia Martini - e questo è un grande complimento - mentre Moro si dà al reggae e fa centro. I Sonhora sono ragazzi di buona volontà - ma ragazzi Bryan Adams è un'altra cosa - mentre Marco Mengoni ha una voce spaziale. Chiude il giro Irene, con i Nomadi e Zucchero - non c'è fisicamente, ma è come se - mentre Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici passavano di qui
Insomma, il bilancio mi sembra positivo, quindi lo ridico: Miracolo a Sanremo, sono tornate le belle canzoni.

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo